DESTINO

Di infinite eternitá
si nutre l'anima dell'uomo,
e mentre ti osservo
nelle immagini platinate
congelate in uno dei tanti tempi a noi legati
ricordo
quando i nostri occhi si sono incontrati
ed afferrando le catene che mi stavi donando
nascoste in quello sguardo che mi fece perdere il fiato
ho accettato il mio destino
con la sua strada sconnessa
che mi reimmetteva nel tuo cerchio
nella tua vita
ignara di tutto quello che portava con se
condannata a seguirti in silenzio
nell'ombra di una Musa inesistente
incatenata alle tue due realtá
coscientemente incosciente
di un amore che attraversa i secoli
dannatamente magnifico
quanto brutalmente senza pietá
nel tracciare la propria linea.

© Diana Mistera 13.5.2012

Commenti

Post popolari in questo blog

GIANLUCA GIUSTI: NON SONO FERMO, MI MUOVO. MONTECATINI TERME UNA STORIA NELLA STORIA

SEGNALAZIONE - JESSICA VERZELLETTI- LUCIFER E I CAVALIERI DELLA LUCE.

LUCCA COMICS, GIORGIA STAIANO, IL MALE DEGLI AVI