Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

SEGNALAZIONE - JESSICA VERZELLETTI- LUCIFER E I CAVALIERI DELLA LUCE.

Immagine
Ciao a tutti,
Eccomi oggi con una nuova segnalazione.
Devo dire che da quello che sto leggendo, dal modo in cui é scritto, lo metto nella mia lista dei desideri.

Ma conosciamo l'autrice: Chi è Jessica Verzelletti?

Jessica Verzeletti, nasce il 24 Ottobre 1990 a Brescia. Attualmente vive a Sarnico. Scrive da più di 10 anni, collaborando con una collega al Sussurro dei Librialla stesura di romanzi scritti a quattro mani, ma da un pò di tempo ha deciso di intraprendere una strada idipendente. Il suo primo romanzo d’esordio scritto in Self Publishing: Lucifer ed i Cavalieri della Luce é stato recentemente pubblicato in seconda edizione dalla casa editrice Lettere Animate Edizioni. È un' appassionata di angeologia, praticante di paganesimo, discipline olistiche e cristalloterapia, tanto che sta seguendo un percorso di crescita personale con l’associazione “ATLA". 
Email:verzeletti90@gmail.com
Blog personale:www.sognaescrivi.altervista.org

Blog di collaborazionewww.ilsussurrodeilib…

LUCCA COMICS, GIORGIA STAIANO, IL MALE DEGLI AVI

Immagine
Ciao a tutti,
riparto con questo post con le presentazioni.
Per inaugurare questa nuova carrellata di presentazioni dopo la pausa estiva inizio con  GIORGIA STAIANO  ed il suo libro IL MALE DEGLI AVI.

Il libro é pubblicato da Astro Edizioni  e verrá lanciato al  LUCCA COMICS, da Venerdì 28 Ottobre a Lunedì 1 Novembre.

L'AUTORE:

Giorgia Staiano, terapista occupazionale presso il Centro per l’autonomia di Roma, si occupa di persone con grave e gravissima disabilità. Per una propria crescita personale e lavorativa è divenuta counselor professionista, conseguendo il titolo presso l’università Tor Vergata.
Da sempre appassionata d’arte, si sperimenta nella pittura, nel teatro e nel fantasy, anche attraverso il cosplay. Crescendo a stretto contatto con la religione buddista, approfondisce negli anni diverse culture e religioni, in particolare quella orientale.

IL LIBRO:
L’umanità ha fallito. La Madre Lios, stanca dei continui soprusi subiti, ha distrutto la razza umana, salvando solo pochi el…

SONO TORNATA CON DELLE NEWS

Si, sono tornata.  Lentamente ritorneranno le presentazioni, le interviste e le recensioni.

Sono stata assente diversi mesi, perché dopo la morte di mio padre la voglia di leggere o scrivere come davvero mi sentivo non ne avevo, sono riuscita ad esorcizzare questo dolore questa settimana, almeno un po', ma questo tipo di dolori non si esorcizzano mai a pieno.
Il tempo passa, da piccola mai avrei pensato di perdere uno dei miei genitori, perché per me loro erano indistruttibili ed eterni.
L'idea della morte di un genitore, la si allontana sempre. È un meccanismo del cervello, ed è una cosa che razionalmente non riusciamo a razionalizzare, la dobbiamo affrontare quando arriva, l'unica cosa che sappiamo per certo è che non saremo mai preparati a questo.

Mi manca mio padre. Mi manca tanto. Lo so che è con me, lo so che è presente e spesso parliamo, però non riesco ad abituarmi alla sua mancanza fisica.

Ho lavorato alla nuova edizione di Orpheus, anche attraverso la nuova veste…

AUTUNNO

Immagine
Era una giornata di autunno. Fuori le foglie avevano iniziato ad ingiallirsi, le temperature ad abbassarsi e le giornate ad accorciarsi. Ma c’era il sole. Fra una settimana sarebbe iniziata la stagione degli affitti. Avevamo deciso di affittare la casa ai vacanzieri. Sapevo che il periodo più richiesto sarebbe stato proprio inizio di autunno e primavera/estate.
Era una sensazione nuova per me questa e come sempre ero divisa in due. Da un lato l’attaccamento alla mia casa, ai miei ricordi, alla mia vita li. Dall'altro, la consapevolezza che vivendo in Finlandia, l’idea di affittarla, mi era sembrata la più giusta. Mio fratello, anche se era stato assente per venti anni da quell'abitazione e dalla nostra vita, aveva avuto una buona idea e l’avevo abbracciata con entusiasmo, fino al momento in cui, la mia vita li, iniziò ad accumularsi in scatoloni che lentamente venivano trasferiti nella soffitta, e di me, non rimaneva più nulla: solo il nome Diana , scritto sul nastro ad…