sabato 12 maggio 2012

SODDISFAZIONI...

 Ciaoa tutti,
avrei voluto scrivere prima ma ho avuto una settimana pienissima e la sera quando potevo dedicarmi alle mie cose ero troppo stanca per farlo...
Ho avuto l'incontro per il progetto di cui faccio parte Runokohtaus (COLPI POETICI)  a Turku la scorsa domenica: la mattinata l'abbiamo passata a parlare dei progressi delle traduzioni delle nostre poesie, ed il pomeriggio siamo andati alla biblioteca comunale ad assistere ad una conferenza di traduttori, di varie case editrici sia finlandesi che straniere, la scorsa settimana era la settimana dedicata alla Letteratura e poesia dell'est, infatti vi erano molti autori e traduttori slavi, ma la conferenza a cui siamo andati noi era sul soggetto delle traduzioni in generale.

È stato interessante constatare che molte mie idee e approcci su come delle traduzioni dovrebbero essere fatte, rispecchiavano anche i criteri con cui i professionisti lavorano, e questo fa bene all'autostima, é stato anche interessante vedere che i traduttori in questione, ( uno anche della casa editrice Sammakko) hanno risposto alle mie domande ed interagito con me in modo molto positivo e attivamente, ed é anche stato interessante notare che comunque ogni strada mi porta alla scrittura, e pensare che alla fine quello in cui credo é effettivamente la strada che devo prendere.

C'era uno scrittore fra i tanti: Paul Polanski, che scrive molto sui gipsy o zingari, che ha anche vissuto con loro molto a lungo, che dovevo andare a vedere quando venne qui ad Hämeenlinna, ma mi ammalai e non potetti andare ad assistere alla sua lettura e presentazione del libro...nonostante le mie idee sono distantissime dal suo modo di vedere le cose, é stato interessante scambiare quatrtro parole con lui che comunque ama molto l'Italia ed era appena rientrato da un tour di 6 mesi proprio in Italia, ed é una persona molto simpatica...

È stata una giornata davvero piena e anche se ero stanchissima al ritorno a casa ( ho dovuto fare 6 ore di viaggio fra l'andata ed il ritorno) ma ero carica di energia nuova e,  come spesso mi succede, ogni volta che per qualche motivo ho voglia di abbandonare il sogno della scrittura per problemi legati alla mancanza di tempo, oppure alle non risposte dalle case editrici, dalle non vendite del mio libro, succede sempre qualcosa che mi rimanda li..a continuare a credere in questo sogno, a continuare ad andare avanti senza arrendermi perché ogni pezzo del puzzle legato alla mia vita , anche prendendo direzioni diverse e svolte inaspettate, mi riporta li..a volte impiega molto tempo ma alla fine é li che ogni mia decisione mi porta, quindi si continueró a lavorare al mio romanzo ed a nuove idee..perché questo devo fare...tengo duro, consapevole che ci saranno altri momenti in cui ho voglia di mollare tutto ma anche cosciente che in quei momenti accadrá qualcosa che mi riporterá su questa strada che é difficile..contorta, dismessa , una strada in cui cadró ripetutamente..ma sempre dovró andare avanti... con questo pensiero vi saluto ed auguro a tutti un bellissimo weekend.

Nessun commento:

Posta un commento

Cristiana Meneghin , Le Gemme Dell'Eubale- blogtour

NUOVA RECENSIONE A IL DEMONE DELLO SPECCHIO

Ciao a tutti! Siamo giá a metá Novembre e Natale si avvicina. Come vi preparate? Comprerete dei libri da regalare? Io sicuramente si. I...