martedì 28 febbraio 2012

OTTIMISMO

È bello trovare finalmente un pó di tempo per lavorare al romanzo, oggi ho concluso la seconda revisione del capiolo 8, che nella vecchia versione era il capitolo 9.
Devo dire che da come lo avevo pianificato all'inizio si stanno aggiungendo tanti elementi nuovi ad arricchirlo e quando lo rileggo sono contenta di quello che ho scritto fino ad ora..certo avrá bisogno di un buon lavoro di editing! Volontari? :)

Scherzi a parte sfrutteró questa settimana di vacanza al massimo, poi nella mia nuova scrivania mi piace proprio scrivere.

Non diró tanto di piú su Orpheus...per scaramazia, ma sappiate che ci sto lavorando e che il lavorarci mi sta dando un sacco di energie positive! :)))

Buona settimana a tutti!

venerdì 24 febbraio 2012

A PROPOSTO DI ANIMUS...

... Stanotte, o stamattina..erano comunque le 3... ho fatto un sogno diciamo lucido.
Ero andata a trovare Bam Margera, per discutere di un apertura di uno zoo, e mi ero arrabbiata con lui perché c'erano davvero molte cose che non andavano in questo zoo, peró poi mi sono ritrovata a consolarlo..da qui ho capito che poteva essere un sogno lucido perché mi sono detta nel sogno" ma che cazzo ci fai nei miei sogni che non ti posso vedere..."  peró lo consolavo perché mentre guardavamo delle carte aveva scoperto delle foto ambigue della sua compagna...e si era sentito umiliato, tradito perché era successo davanti a me e altri...al che la tipa andava via, ed io le correvo dietro dandogli della stupida...lei annuiva e si nascondeva in camera sua...mentre io abbracciavo e consolavo Bam sottolineando " NON TI FARE STRANE IDEE NON SEI IL MIO TIPO E NON TI SOPPORTO NEPPURE...MI CHIEDO PERCHÉ STO QUI AD ACCAREZZARTI E CONSOLARTI"
 e lui annuiva, perché anche io comunque non sono il suo tipo...il sogno finiva con lui che usciva dalla camera della tipa abbottonandosi i pantaloni e diceva " le ho dato una punizione esemplare"...chi ha intuito intenda che tipo di punizione era...

Ora mi chiedo...é vero che sto accettando il mio animus..ma ora che mi si debba presentare con le sembianze di uno che davvero non sopporto e mi metto pure a consolarlo...NON MI PIACE...
ma é anche vero che per me..e per "Lui" Bam rappresenta la rovina..per me rappresenta la stupiditá, la falsitá la superficialitá in assoluto...per questo al risveglio mi sono detta.." l'animus mi sta sfidando di nuovo" e ho anche capito quanto sto crecendo...di solito..quando sognavo Bam anche nel sogno non gli risparmiavo la mia non sopportazione..e ieri lo consolavo perché la tipa lo aveva tradito...

Mah...Animus..ti preferivo con le sembianze di alieno..Bam proprio no...ricordatelo la prossima volta...

mercoledì 15 febbraio 2012

...

È una sensazione strana quella che sento ogni volta...
per giorni come un ossessa cercavo notizie su un determinato argomento ( persona) sapevo, sentivo che sarebbe uscito qualcosa, quello che non riuscivo a catturare era Quando...
Oggi girovagando fra i post dei miei amici eccolo arrivare un nuovo articolo nuovo di zecca, con quella cosa che volevo veder letta, forse per avere un ennesima conferma che comunque mi ha emozionato ma non soddisfatto...

Io che sono sensitiva, io che sono in contatto mentale con una persona per me importante, che é forse ignara di questo...e sottolineo il FORSE, e che da anni guida ogni mia parola, ogni mia sillaba ogni poesia o racconto..tante volte nella mia follia, perché si, a volte mi sento una folle ad ammettere,che il contatto c'é perché le coincidenze non possono essere 100..ad ammettere a me stessa che in amore l'irrazionalitá fa da padrona..inutile voler cercare risposte concrete in una situazione che per molti puó sembrare surreale,  e che molti possono pensare puó sembrare una ossessione..credetemi non lo é..sono anni che l'intelletto e l'intuito combattono fra se dentro di me..sono anni che ad ogni coincidenza dico..vabbé sono sensitiva é normale...sono anni che invece vedo che no non lo é..con altri non mi succede..e cosí abbracciando la mia follia certe notti mi metto a conversare con questo corpo astrale..dico cose..faccio domande e ricevo risposte...perché si sono sensitiva ma per funzionare la cosa, l'altro polo deve essere ricettivo..sennó la cosa andrebbe a senso unico e non ci sarebbero queste , chiamiamole, "conferme"... Misticitá...si perché no, non per niente nel mio pseudonimo c'é la parola Mistera.

E cosí in tante "conversazioni" , lo vedevo cupo...sapevo che stava passando un momento di crisi artistica, e cosí gli dicevo " secondo me dovresti tornare alle origini..tornare a fare quello con cui sei partito ma con l'esperienza e la professionalitá che hai acquisito in questi 10 anni..." lui stava in silenzio, sospirava e diceva..." non lo so ci devo pensare..." ed io che continuavo, pensando di parlare comunque con me stessa, perché fin quando non arriva una conferma..io continuo a credere di parlare con me stessa
 " eh..mi ricordo che io questo genere di musica qui non l'ho mai ascoltato prima..io amavo il synt pop degli anni '80..ho sempre negato il mio lato oscuro il goth, il metal, il love metal..cosa era? io indossavo pizzi e portavo le unghie nere ma non ascoltavo quel genere, non mi rivedevo in quella categoria...e quando sentii la tua voce la prima volta, ebbi uno shock emotivo non indifferente ed ancora non ti avevo visto..la mia anima ti aveva riconosciuto..aveva finalmente vinto una battaglia che da anni stava andando avanti dentro di me..la battaglia fra il sacro ed il profano...ma la tua voce ..era unica, é  unica...quelle note basse che credevo un trucco..ed invece ci arrivi davvero..e furono quelle note basse che misero in subbuglio tutta la mia anima...o animus..chiamiamolo animus perché quello tu rappresenti, il mio animus quello jungiano..quelle vibrazioni che non avevo mai sentito prima..eppure di musica e di voci ne ho ascoltate tante...cosí la mia curiositá passó dalle note ai testi..e li lo shock fu doppio...quanto familiari erano quelle parole per me, che peró non avevo mai osato scrivere perché chiusa nei canoni bigotti cristiani..e quindi tali cose erano cattive, erano diaboliche...mah...certo sarebbe un bello scaherzo se Dio avesse programmato che i buoni si innamorassero perdutamente della tentazione diabolica del suo nemico...ed eccole li che me le spiattellasti davanti causando cosí l'inizio della mia "fine"...ecco quelle vibrazioni li, quelle parole li dovresti ricercare..perché sono dentro di te..sono la tua identitá sono quelle che riesci a fare meglio mandando al diavolo il marketing e la moda del momento...mistico..ti rivoglio sentire mistico"

Si concluse cosí la mia conversazione..ed oggi...leggendo quell'articolo..ti sento dire le stesse cose...usando le stesse parole...e mi chiedo...ci sará un limite a questa mia pazzia? oppure si tratta di una piena luciditá..solo che razionalmente mi viene da farmi un sacco di domande...a cercare conferme piú concrete...eppure queste parole sono scritte nero su bianco nel mio diario e c'é pure la data di quando ebbi questa convesazione con te..ed oggi le rivedo giallo su nero...in un articolo di giornale datato 2 febbraio 2012...

martedì 14 febbraio 2012

FENICE

Sei come un fulmine

che mi ha colpito in pieno bruciandomi

tu,

comandi e dirigi

il moto delle fiamme

che avvolgono il mio cuore

e come la fenice

questo amore rinasce perpetuamente

dalle proprie ceneri

in eterno

vola alto e grida

alle tue orecchie sorde.

© Diana Mistera 15.2.2012




lunedì 13 febbraio 2012

CIFRA TONDA

Salve a tutti!
siccome sono in un periodo di assenza di ispirazione...mi sono messa a riflettere...
la settimana scorsa ho fatto i miei 40 anni...ho spesso sentito parlare di donne che vanno in crisi, crisi depressive, esistenziali...il conto delle linee sul vso che aumentano...io non sento nessuna differenza da quando finii i 30...certo adesso ho una famiglia, un figlio...e il tempo di pensare al tempo che scorre é davvero poco...come quello per andare in crisi esistenziale...
Cosa sono 40 anni alla fine?
Non sono nulla...solo un numero scritto da qualche parte...un numero come tanti...un numero come 20 o 30 o 60..sono solo numeri...
Io non mi sento 40 anni, se si puó dire che si puó sentire un etá...non penso che nella mia vita ci saranno dei cambiamenti talmente radicali da lasciare un segno su questa cifra.
Quindi i miei 40 anni sono un numero piatto...e mi chiedo...se sia solo un mito quello della crisi di mezza etá..che comunque si é spostata a 50...e non mi resta che aspettare 10 anni per avere questa risposta :) Intanto vivo questa cifra tonda appieno...spero di riuscire a trovare il tempo per scrivere ...perché come non trovo tempo per pensare ai 40 anni ..non trovo tempo neppure per fare quello che veramente mi piacerebbe fare e cioé...SCRIVERE...

Cristiana Meneghin , Le Gemme Dell'Eubale- blogtour

NUOVA RECENSIONE A IL DEMONE DELLO SPECCHIO

Ciao a tutti! Siamo giá a metá Novembre e Natale si avvicina. Come vi preparate? Comprerete dei libri da regalare? Io sicuramente si. I...