PRESENTAZIONE ORA, PER SEMPRE ED OLTRE DI DEMETRIO VERBARO

Ciao a tutti, 
Ecco a voi la presentazione del libro di un giovane autore che ha stuzzicato il mio interesse. 
ORA, PER SEMPRE ED OLTRE di Demetrio Verbaro.
Demetrio Verbaro nasce a Reggio Calabria il 14/12/1981. Ha tre figli: Thomas, Riccardo e Dorian. E’ al suo quarto romanzo dopo “il carico della formica” (di cui ha prodotto la trasposizione cinematografica) “l’attimo eterno” e “la farfalla con le ali di cristallo”


Sinossi

Davide e Giulia sono due ragazzi innamorati che si conoscono fin dall'asilo e che si sposano pieni
di speranza per un futuro insieme. Il loro amore è semplice, genuino, profondo. Ma non riescono a diventare genitori e dopo che il dottore conferma che per loro sarà impossibile concepire figli, qualcosa si rompe nel loro rapporto. Entrano in un vortice che li travolge: litigi, tradimenti, risentimenti, divorzio. Ma come la mantide guidata dall'istinto si riproduce pur sapendo di morire alla fine dell’accoppiamento, così uno di loro guidato dall'amore si sacrificherà per la salvezza dell’altro. Alla fine infatti si scoprirà che il vortice che ha spazzato via il loro matrimonio era stato creato da uno di loro in un gesto d’altruismo estremo.

Alcuni estratti per stuzzicare la vostra curiosità:
Estratto 1

Davide e Giulia sono due ragazzi innamorati che si conoscono fin dall’asilo e che si sposano pieni
di speranza per un futuro insieme. Il loro amore è semplice, genuino, profondo. Ma non riescono a
diventare genitori e dopo che il dottore conferma che per loro sarà impossibile concepire figli,
qualcosa si rompe nel loro rapporto. Entrano in un vortice che li travolge: litigi, tradimenti,
risentimenti, divorzio. Ma come la mantide guidata dall’istinto si riproduce pur sapendo di morire
alla fine dell’accoppiamento, così uno di loro guidato dall’amore si sacrificherà per la salvezza
dell’altro. Alla fine infatti si scoprirà che il vortice che ha spazzato via il loro matrimonio era stato
creato da uno di loro in un gesto d’altruismo estremo.

Estratto 2

Mentre lavavi l’insalata ti sei voltata verso di me, senza dire niente, mi hai solo guardato e sorriso,
poi hai continuato a tagliare l’insalata.
In quell'istante è come se fosse avvenuto un incanto, non ho mai provato tanto amore per te come
in quel momento, con quel semplice sguardo mi avevi dato una scossa elettrica, con quel semplice sorriso mi avevi tramortito, nessun uomo in quel momento amava una donna più di quanto io amavo te.
Era come se non fossi vissuto prima di quello sguardo ed era come se fossi morto dopo quel sorriso.

Estratto 3 

Era estate, ed eri meravigliosa, di una bellezza vera e ancestrale, sopra il costume indossavi un
grembiule bianco con i fiori rossi, la curva delle tue gambe rosee era perfetta, ogni centimetro di
pelle nuda era divina sotto la stoffa, la bramavo come la rosa brama la rugiada mattutina. Le tue
labbra erano del colore del sangue, il tuo viso pallido e angelico, i tuoi occhi scuri e profondi come
una strada senza fine, i tuoi capelli cascavano come miele proibito sopra le tue spalle lisce e umide.

Estratto 4

“Che cosa stai pensando?” le domandò preoccupata Giulia.
“Se io e tu ci rivedremo mai più.”
“Ma certo, io verrò a trovarti e tu verrai a trovare me. Questo non è un addio.”
Clarissa alzò lo sguardo verso di lei, i suoi occhi turchini riflettevano il cielo: “balliamo un’ultima
volta insieme?”
“Si, che passi vuoi fare?”
“La presa dell’angelo, quella di Dirty Dancing.”






Commenti

Post popolari in questo blog

GIANLUCA GIUSTI: NON SONO FERMO, MI MUOVO. MONTECATINI TERME UNA STORIA NELLA STORIA

LUCCA COMICS, GIORGIA STAIANO, IL MALE DEGLI AVI

SEGNALAZIONE - JESSICA VERZELLETTI- LUCIFER E I CAVALIERI DELLA LUCE.