LA DANZA DELLE LACRIME

La stanza é vuota
opprimente
buia.
Comincio cosí a danzare
delle lacrime scendono
dai miei occhi che per troppo tempo hanno cercato
di rimanere asciutti:
ballo con i ricordi che non mi abbandonano
degli interminabili lenti.
Danzo con il fantasma di una vita che se n'é andata
credendo che sia ancora vivo.
Ballo per un amore che é morto
aspettando una resurrezione invana
Come una trottola giro nella stanza
sperando che con l'equilibrio che non ho piú
cadano anche tutte le lacrime che intrappolano
ogni ricordo
scivolino via da me
lasciandomi finalmente libera
e senza memoria.

© Diana Mistera 21.4.2012

Commenti

Post popolari in questo blog

GIANLUCA GIUSTI: NON SONO FERMO, MI MUOVO. MONTECATINI TERME UNA STORIA NELLA STORIA

SEGNALAZIONE - JESSICA VERZELLETTI- LUCIFER E I CAVALIERI DELLA LUCE.

LUCCA COMICS, GIORGIA STAIANO, IL MALE DEGLI AVI