BLOOD – Anne Rice -

Recensione Diana Mistera
Blood ( titolo originale Blood Canticle) é l'ultimo capitolo delle cronache dei Vampiri, ed infatti prosegue da dove era finito The Blackwood Farm.

Voglio salvare anime a milioni. Voglio fare del bene ovunque.” A pronunciare queste parole non è un uomo comune. Non è nemmeno un uomo. È una creatura della notte: il vampiro Lestat. Cristallizzato in un’eterna giovinezza, Lestat è bello come il sole che lo respinge, ma l’oscurità che ha dentro lo tormenta da secoli. La sua brama di redenzione,di sangue, di bontà e amore contrasta con la sua natura di viaggiatore della notte e il suo unico rifugio è la residenza di Blackwood Farm. E proprio qui giunge la bellissima Mona Mayfair, il grande amore del padrone di casa, Quinn, compagno di Lestat. La ragazza è fuggita dall’ospedale dove era rinchiusa da più di un anno, ed è in fin di vita. Una sola cosa può salvarla, il Battesimo del Sangue. Lestat deve così abbandonare i suoi impossibili sogni di purezza e redenzione per trasformarla in un vampiro. Sulle tracce della fuggitiva giunge a Blackwood anche Rowan Mayfair, per la quale Lestat prova una forte attrazione. Ma l’amore a lui non è concesso… Soprattutto ora, che deve aiutare Mona a fare i conti con la sua nuova, tormentata identità di vampiro e con il terribile segreto che ha quasi rischiato di ucciderla. Infatti Mona é ossessionata a suo volta a ritrovare la figlia Morrigan toltale alla nascita, da un misterioso Ash Templeton che altri non é che l'utimo dei Taltos, ed odia con tutta se stessa Rowan poiché la ritiene l'unica colpevole della ”sparizione” di Morrigan.

Lestat in questo ultimo capitolo della Cronaca dei vampiri, é in continuo contrasto con se stesso e con la sua natura.Perseguitato dallo spirito di Uncle Giulien, che non gli perdona di aver trasformato Mona in una figlia del sangue, e di aver segnato in modo molto profondo anche la vita della pro-nipote Rowan Mayfair, infatti, dopo l'incontro con Lestat, nascerá una attrazione fatale fra lei ed il nostro vampiro preferito, attrazione che peró Lestata vive nel tormento, perché sa di essere innamorato di lei, di provare amore, un sentimento che non é adatto alle creature della notte, che sono condannate dall'eternitá.

In questo libro, scopriamo la natura dei Taltos, creature leggendarie strettamente connesse ai Mayfair e alle questioni generative. Ricompariranno gli antichi vampiri Khayman, Mekare e Maharet che, dopo la morte di Akasha, la regina dei dannati, ora ospita il nucleo vitale dello spirito che ha generato e tiene in vita la loro specie.

Lestat, ex-vampiro senza scrupoli che, dopo aver subito, in Memnoch, una profonda trasformazione, cercherà di portare avanti il suo personale cammino di redenzione e santità. In cui avrà uno spazio importante anche l’amore per Rowan Mayfair.

Ho letto in giro che molti non hanno apprezzato molto questa svolta del personaggio di Lestat, per quanto mi riguarda io ho trovato questo ultimo capitolo molto interessante, ho riletto un linguaggio scorrevole e bellissimo con una attenta scelta delle parole, poesia e letteratura unite magicamente, mi hanno fatto leggere questo capitolo quasi tutto di un fiato.

La bellissima voce di Lestata ha scandito tutto il libro, con i suoi pensieri, la sua eccentricitá, il tormantato amore per Rowan, e tutto quello che mi ha fatto innamorare di lui dalla prima volta e considero questo libro uno dei piú belli di tutte le Cronache.

Commenti

Post popolari in questo blog

GIANLUCA GIUSTI: NON SONO FERMO, MI MUOVO. MONTECATINI TERME UNA STORIA NELLA STORIA

LUCCA COMICS, GIORGIA STAIANO, IL MALE DEGLI AVI

SEGNALAZIONE - JESSICA VERZELLETTI- LUCIFER E I CAVALIERI DELLA LUCE.